Gennaio 31, 2022

7 cose (+1) di cui faccio a meno grazie al minimalismo

Less is more”, per me questo è il punto di partenza e oggi voglio portarti un piccolo esempio pratico parlandoti di 7 cose (+1) di cui faccio a meno grazie al minimalismo.

La cosa davvero importante non è la quantità, ma la qualità. Non è importante quante cose possiedi, non esiste un numero preciso di oggetti che puoi possedere per essere minimalista.
Il minimalismo è uno stile di vita e credo che ognuno debba trovare il suo equilibrio. Vivere consapevolmente non vuol dire vivere rinunciando a qualcosa, ma vivere scegliendo la qualità ed eliminando di conseguenza il superfluo.

Nell’articolo di oggi ti propongo un piccolo elenco:

7 cose (+1) di cui faccio a meno da quando ho abbracciato lo stile di vita minimalista

Cominciamo! Questo piccolo elenco vuole essere un esempio di ciò che significa vivere con consapevolezza; ovviamente ci sarebbero tante altre cose da aggiungere alla lista, ma oggi ti propongo le seguenti 7 cose (+1) e ti aspetto poi nei commenti per sapere se anche tu condividi i punti di questo elenco e cosa aggiungeresti.

Cibo in scatola

Da quando ho scelto di vivere più consapevolmente ho iniziato a prestare attenzione anche alla mia alimentazione.

Il mio obiettivo è quello di avere una vita di qualità.

Allora perché consumare cibo confezionato? Perché non migliorare anche la mia alimentazione e prestare anche più attenzione alla provenienza dei prodotti che acquisto?
Ho imparato a prediligere cibi freschi e km0, non comprare cibi a lunga conservazione e prestare attenzione agli ingredienti.

Tessere dei negozi

Ho sempre avuto la tendenza a rifiutare le proposte delle commesse che insistevano per farmi fare la tessera del loro negozio. L’ho sempre visto come qualcosa di cui non avevo realmente bisogno eppure, in alcuni casi, ci sono cascata.
Mi è capitato di pensare che forse avrei ottenuto degli sconti interessanti e così mi sono ritrovata ad avere il portafoglio pieno di tessere di negozi in cui non sono più tornata.

Mi sono resa conto che il vero scopo delle tessere non è far ottenere degli sconti al cliente, ma farlo spendere. Sì, perché per usufruire di uno sconto prima bisogna guadagnare punti e come si guadagnano? Spendendo soldi.
Così mi sono accorta di non aver nessun reale risparmio a mio favore, ma di rischiare di spendere più del necessario.
Quando ho realizzato ciò ho messo subito in atto un bel decluttering: ho eliminato tutte le tessere dei negozi di abbigliamento e altro mantenendo solo quelle dei supermercati dove sono solita fare la spesa e quella della libreria dove acquisto libri.

Newsletter

Eliminando varie tessere dei negozi ho provveduto anche ad eliminare il mio account dai loro siti e soprattutto a disiscrivermi dalle newsletter.
Sarò sincera: non ho mai letto una sola e-mail di tali newsletter e non mi sono mai iscritta di mia spontanea volontà a newsletter di negozi o brand. Perché? Perché detesto avere la casella delle e-mail piena e perché i contenuti di tali newsletter non hanno mai portato valore alla mia vita.

Non vedo il senso di ricevere e-mail e cestinarle senza nemmeno leggerle. Mi danno un senso di confusione e di ingombro, “caos digitale” al quale applicare il metodo del decluttering. (Ti lascio qui li link all’articolo in cui ti spiego come applicare il metodo del decluttering)

 

 

Continuando con la mia piccola lista di 7 cose (+1) di cui faccio a meno grazie al minimalismo incontriamo ora una cosa della quale ormai si può fare a meno:

Giornali e riviste

Nell’epoca in cui viviamo puoi trovare facilmente qualunque cosa di cui hai bisogno online. Di conseguenza puoi evitare di accumulare giornali e riviste in ogni angolo della casa: creano disordine, occupano spazio e una volta lette perdono la loro utilità.

Dal momento in cui smetterai di acquistarli noterai immediatamente un risparmio a livello di soldi, ma risparmierai anche tempo durante le pulizie e il riordino della casa, guadagnerai spazio e la tua casa ti apparirà più leggera.

Accumulare oggetti da riciclare

Sono sempre stata una persona attenta al riciclo. Mi è sempre piaciuto ridare nuova vita ad oggetti e materiali destinati ad essere buttati, ma non ha alcun senso accumulare questi oggetti col pensiero che prima o poi potranno tornare utili.

Mettere da parte oggetti che in realtà non servono più, che hanno perso la loro utilità, che ormai hanno assolto al loro scopo non ha alcun senso. Crei disordine, accumuli cose di cui tra qualche mese non ricorderai nemmeno l’esistenza.

Da quando ho iniziato a pensare all’importanza di avere uno spazio sgombro, ordinato e pulito intorno a me; da quando ho iniziato a sperimentare gli effetti positivi che ha su di me vivere in un ambiente ordinato ho smesso di accumulare oggetti.
La mia regola è diventata: vivere con meno cose, vivere con ciò che davvero è essenziale.

App sullo smartphone

Periodicamente applico il metodo del decluttering al mio smartphone. Elimino tutte quelle app che non utilizzo, quelle app che ho scaricato giusto per provarle o perché credevo che mi sarebbero state utili.
Come ormai saprai mi piace avere spazio e ordine attorno a me e ritengo che sia necessario estendere queste qualità anche allo smartphone. Per questo motivo non potevo non nominare questo punto nella mia lista delle 7 cose di cui faccio a meno grazie al minimalismo.

Soprammobili

Non è importante quante cose possiedi, non esiste un numero preciso di oggetti che puoi possedere per essere minimalista. Vivere consapevolmente ti permette di comprendere appieno cosa davvero è importante e necessario per te. E la cosa più importante non è la quantità, ma la qualità.

“Less is more”

Avere meno cose mi permette di avere più spazio. Eliminando tutto ciò che di superfluo ti circonda creerai spazio intorno a te, creerai spazio per respirare.

Avere meno oggetti “inutili” in giro per casa ha tanti vantaggi:
velocizzare le pulizie; mantenere ordine; evitare l’accumulo di polvere; avere più spazio.
Questi sono solo alcuni dei vantaggi pratici, ma ormai saprai che ordine e spazio attorno a te portano dei benefici alla tua persona perché, come racconto nell’articolo in cui parlo della mia esperienza di decluttering, la mente non può trovare il suo equilibrio se lo spazio intorno è nel caos.

Il mio elenco delle 7 cose di cui faccio a meno grazie al minimalismo si conclude qui, ma ho ancora un punto da aggiungere alla mia lista.

Scorte (prodotti, cibo)

Ho deciso di abbracciare uno stile di vita minimalista per vivere più consapevolmente e portare ordine nella mia vita.

Avere meno mi ha permesso di avere dei benefici a livello mentale e avere meno preoccupazioni.

Ho smesso di fare scorta di cibo e prodotti per la casa perché mi sono resa conto che occupano solo spazio e non sono necessari.
Vivere consapevolmente, riconoscere ciò di cui ho bisogno, vivere scegliendo la qualità ed eliminando di conseguenza il superfluo. Questo è quello che voglio fare ogni giorno: le scorte sono superflue e ho imparato a fare la spesa acquistando solo le cose di cui ho davvero bisogno.

 

 7 cose (+1) di cui faccio a meno grazie al minimalismo: conclusioni

Eccoci giunte al termine di questo articolo il cui filo conduttore è eliminare il superfluo per vivere più consapevolmente e portare ordine nella propria vita.

Oggi ti ho parlato di 7 cose (+1) di cui faccio a meno grazie al minimalismo, ma ce ne sarebbero tante altre.

  1. cibo in scatola
  2. tessere dei negozi
  3. newsletter
  4. giornali e riviste
  5. accumulare oggetti da riciclare
  6. app sullo smartphone
  7. soprammobili
  • scorte (prodotti, cibo)

Questo piccolo elenco vuole essere un esempio pratico di ciò che significa vivere con consapevolezza e cercare di capire cosa è necessario per la tua vita. Se hai già iniziato il tuo cammino verso una vita consapevole abbracciando il motto “less is more” ti invito a lasciare un commento condividendo quali sono le 7 cose di cui fai a meno grazie al minimalismo.

 

 

 

Subscribe to the newsletter

Fames amet, amet elit nulla tellus, arcu.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Leave A Comment